Video Corrado Guzzanti

Loading...

sabato 14 maggio 2011

Applicazioni iOS: Fine del pay per install?

Recentemente Apple ha bannato dal suo App Store le così dette applicazioni freemium. Si tratta di applicazioni che richiedono di installare un'altra applicazione al fine di sbloccare dei contenuti o servizi aggiuntivi. Esempio: hai scaricato l'applicazione di un gioco fichissimo di guerra e a un certo punto hai bisogno di una nuova arma per superare il livello in cui sei. Per fare questo la tua applicazione ti 'invita' a scaricarne un'altra.

Perchè Apple ha bloccato questo meccanismo? Per due motivi. Il primo è che in questo modo si droga il rank naturale delle applicazioni, con il rischio di portare in alto app a cui nessuno è interessato. Secondo motivo: prende piede un modello di incentivazione su cui Apple non vede il becco di un quattrino. I nostri amici di Cupertino preferiscono che le app vengano pagate :)

Voi direte Apple ha ragione. Fino a un certo punto. Immaginiamo infatti che il mercato dei pay per install venga gestito da dei network, come di fatto già è. Si tratta di aziende che da un lato aggregano i publisher 'app' dall'altro vendono in download di applicazioni a advertiser interessati. Bene. Immaginiamo che questo ecosistema cresca. Man mano che aumentano 'traffico' da un lato, e inserzionisti dall'altro, questi network dovrebbero essere in grado di fornire un advertising sempre più mirato, tutto beneficio di advertiser, publisher, e utenti finali. La questione rimane controversa.

Nessun commento:

Video Silvio Berlusconi

Loading...

Blob - Video

Loading...

Video Michele santoro

Loading...